Un male gravissimo …

Che posto ha la devozione al Cuore Immacolato di Maria nella nostra vita?

Questa devozione ha avuto una raccomandazione particolare da parte di Papa Pio XII ed è stata definita dalla stessa Suor Lucia di Fatima come l’ultimo mezzo concesso all’umanità per salvarsi.

Immaculate heart of MaryCertamente la consacrazione del genere umano al Cuore Immacolato da parte di Pio XII (1942) è un avvenimento legato al dramma della seconda guerra mondiale, ma nello stesso tempo essa esprimeva la consapevolezza del Papa che la Chiesa era entrata in un conflitto decisivo, ben più ampio e tragico delle vicende belliche concluse nel 1945. Ecco infatti come si esprimeva – a guerra conclusa – il medesimo Pontefice il 13 maggio 1946, in occasione dell’incoronazione della Madonna di Fatima:

In questa ora decisiva della Storia, come il regno del male con infernale strategia, adopera ogni mezzo e impegna tutte le sue forze per distruggere la fede, la morale, il Regno di Dio, così i figli della luce e i figli di Dio debbono tutto impegnare e impegnarsi tutti per difenderlo, se vogliono che siano evitate rovine immensamente più grandi e più disastrose di quelle materiali disseminate dalla guerra. In questa lotta non ci possono essere neutrali o indecisi

Parole inequivocabili.  Monito profetico.

Che dire oggi a distanza di sessantatre anni?

Esiste un male gravissimo, ben superiore alle distruzioni di una guerra mondiale: è la ‘distruzione della fede, della morale, del Regno di Dio’.

Papa Pio XIIPio XII è stato lungimirante: una ‘terza guerra mondiale’ di tipo spirituale si profilava già in quei tempi e sarebbe scoppiata pochi anni dopo la morte del Pontefice ed avrebbe provocato un danno umanamente irreparabile. La fede sarebbe stata distrutta e il Regno di Dio sarebbe stato rimpiazzato dal Regno dell’Uomo, in nome della laicità e dei diritti umani. Quanto alla morale cattolica è giocoforza che affossando la fede e con essa la centralità della Persona di Nostro Signore, anch’essa non possa che dissolversi poiché una legge non può sussistere laddove il Legislatore è bandito: proprio qui si colloca la grande illusione del cristianesimo moderno, ovvero l’illusione di vivere un’esperienza ‘pacifica’, una santificazione ‘tranquilla’, senza più il bisogno di abbracciare la croce e di lottare contro le conseguenze del peccato originale presenti nel mondo e dentro le membra di ciascuno di noi. E’ questa illusione diabolica che ha anestetizzato i cristiani, li ha resi indifferenti, facendo loro perdere il fervore e – apparentemente – la guerra stessa.

Questa guerra non è conclusa, quantunque silenziosa è tutt’ora in corso e continua a mietere anime: scoppiata ai tempi del Concilio essa cesserà quando il Cuore Immacolato di Maria trionferà.

Il Cuore Immacolato di Maria dunque, oltre che un rifugio, è una garanzia di vittoria.

14 Responses to “Un male gravissimo …”


  1. 1 hayalel September 19, 2009 at 22:31

    La guerra, qualunque guerra fa paura. La croce, noi uomini la vogliamo fuggire. Anche Cristo ha provato questa sensazione nell’orto degli ulivi, ha condiviso con noi anche questo e lo ha fatto per darci il buon esempio.
    Alla fine Lui ha preso la sua croce e ci ha salvati. Noi prendiamo la nostra, preghiamo per l’intercessione della Beata Vergine Maria e, affidandoci a lei, vinceremo la nostra battaglia.

  2. 2 nazareth priest September 19, 2009 at 22:57

    Bene!
    My understanding of Italian is so bad, but I got the gist of it.
    May the Immaculate Heart of Mary be our refuge!

  3. 3 luisa September 19, 2009 at 23:18

    credo che quello che hai descritto sia tutto vero.
    Basta guardare la realtà. E’ sotto i nostri occhi.
    Senza essere catastrofica, dobbiamo intensificare la preghiera perchè ci permetta divivere le azioni della giornata, del quotidiano non dimenticandoci che la FEDE è fare la Sua volontà non la nostra.
    grazie del bellissimo post.
    ciao
    luisa

  4. 4 Piergiorgio September 19, 2009 at 23:36

    Avete ragione Haylael e Luisa, prendiamo la nostra croce e affidiamoci alla Madonna.
    Mai la Chiesa ha avuto tanto bisogno di anime contemplative, di anime silenziose, di anime crocifisse, di anime penitenti… e non di spocchiosi e superbi contestatori che vogliono innovare ogni cosa.

    Nazareth priest, può usare il google translator😉

  5. 5 Andrea September 20, 2009 at 00:32

    Posso fare un invito? Penso dispiacerà moltissimo al diavolo. Chiunque legga questo commento,consacri al Cuore Immacolato di Maria una o più Nazioni a piacere. Chi lo vorrà,lo faccia ogni giorno,salvo dimenticanza o quando vuole o quando si senta di farlo. Specialmente quelle più bisognose,come l’Iran,la Cina,la Korea del Nord. Non abbiamo la grandezza dei Papi,certo. Ma nella nostra piccolezza possiamo renderlo altrettanto potente questo atto di consacrazione. Semplici parole,dette con il cuore,possono mutare il mondo più delle rivolte. Perchè le preghiere giungono a Dio…e Dio è Signore della storia.
    Sono sicuro che un bambino possa fermare una guerra.
    Sia fatta comunque e sempre la volontà di Dio Padre,Signore del creato,che tutto dispone per il compimento della storia verso la nuova e completa manifestazione di Nostro Signore Gesù Cristo,che verrà nella gloria assieme ai suoi angeli e santi. In lui pace e bene fraternamente a tutti. Buona domenica e buon inizio settimana.

  6. 6 Cinzia September 20, 2009 at 05:46

    Okay Andrea, io ci sto …. ottimo consiglio!

    Gabriella, bellissimo post come sempre.

    Ahime’ non riesco a capire una cosa (e non voglio fare l’avvocato del diavolo – per cortesia non fraitendetemi) – ma tutto di cui sopra vuol dire che le tantissime preghiere dell’umanita’ rivolte al Padre Eterno e alla Madonna in tutti questi secoli passati non sono servite a niente se il mondo e’ in sfacelo oggi?

    Quante preghiere ci vogliono per cambiare lo stato delle cose e dei paesi ecc? a me sembra che proprio non bastino mai!
    Oppure vuol dire che senza le preghiere fino ad oggi dette ed esaudite, le cose starebbero ancora peggio? 😦

  7. 7 Orsobruno September 20, 2009 at 09:20

    Bellissimo post, Gabriella!
    Per un paradosso divino, tutto a nostro vantaggio, il Cuore Immacolato di Maria è il primissimo referente naturale del nostro cuore immondo; poi Lei amplifica e perfeziona il nostro pentimento e ci conduce verso Gesù, verso la Trinità Beatissima.

    Tranquilla, Cinzia!
    E’ vero che siamo messi maluccio, ma pensa che girone infernale sarebbe la terra senza la preghiera e il sacrificio nascosto di tante anime!
    E soprattutto pensa all’aldilà: l’inferno, che purtroppo non è vuoto, sarebbe strapieno. E il Paradiso, che sicuramente grazie a Dio è bello pienotto, sarebbe semi-deserto.
    Neanche un’Ave Maria detta da un cuore devoto rimane sprecata!

    Buona domenica!
    Aurelio

  8. 8 Cinzia September 20, 2009 at 09:48

    Grazie Aurelio! Buona domenica anche a lei.

  9. 9 Laura September 20, 2009 at 12:21

    Ke bel post.

    Andrea, bell’idea. Mi associo. Da oggi consacrerò l’Iran al Cuore Immacolato di Maria. Scelgo l’Iran xke ogni volta ke leggo questo nome mi vengono i brividi.

    Cinzia, io penso ke il mondo oggi è in sfacelo xke nn ne vuole sapere di Dio. Pensa al passato: la Francia era grande quando era cattolica, il Belgio pure, l’Inghilterra cattolica era un mito e la Spagna? of corse, senza parlare dell’Italia, grande in tutto quand’aveva l’anima cattolica. E quante benedizioni e quanti santi e quante opere immense in quei tempi, senza dubbio Dio era presente e attivo🙂
    (certo c’era anche il male xke l’uomo è debole ma il bene era immenso e l’uomo viveva la sua religione)
    Un abbraccio.

  10. 10 Cinzia September 20, 2009 at 14:20

    Grazie Laura! Hai pienamente ragione. Non ci avevo pensato. Pensavo invece a tutte le guerre e le atrocita’ del passato (La Cina di Mao, Stalin, ecc. come esempi).

    Andrea, ho deciso di consacrare al Cuore Immacolato di Maria la Palestina e l’Israele …. due povere nazioni in conflitto da sempre!!

    Ciao e grazie ancora.

  11. 11 Lavinia September 20, 2009 at 17:47

    Che bello che Orsobruno ci ricorda che neanche un’Ave Maria detta da un cuore devoto rimane sprecata!

    Oggi, come ieri, da sempre, in mezzo agli uomini e alle donne di questa terra, e quindi anche nella chiesa, dentro il cuore e la coscienza dei credenti crescono insieme il GRANO E LA ZIZZANIA, il BENE E IL MALE. Coltivare il BENE con gioia, tenacia, coraggio e umiltà, riuscendo a controllare la mala pianta della zizzania, che prospera nella tristezza di una vita pervasa di egoismo, immodestia, pusillanimità, arroganza, violenza e presunzione: questa è la possibilità offerta sempre ad ognuno di noi nella libertà di scelta.
    Come insegna Gesu’ nel Vangelo, dobbiamo cercare di estirpare questo MALE, ma di conviverci fino alla fine dei tempi, quando sarà finalmente annullato con l’aiuto della Grazia divina.

  12. 12 Gemma Gennari September 20, 2009 at 20:50

    Chiese vendute ai musulmani per farci una moschea.
    Chiese vuote, diventate un peso inutile, troppo costose da mantenere. Templi, che anche se restano in funzione, si riempiono soltanto al 7, al 10, al 20 per cento.
    Monumenti di un’epoca in cui il Cristianesimo dettava le sue leggi alla comunità, perché ERA la comunità.
    Finito. Archiviato.
    Il Cristianesimo che si ritira dalla società europea come una bassa marea.
    Parroci che sono titolari di due o tre parrocchie. Gruppi di preti incaricati di badare insieme a numerose parrocchie, che girano stressati da una chiesa all’altra simili a commessi viaggiatori del sacro.
    Sempre più spesso i laici sono chiamati a guidare le celebrazioni domenicali: messe dimezzate.

    L’Europa, centro e colonna del Cristianesimo, si sta svuotando della sua fede storica.
    Perché Cristianesimo non significa semplicemente dirsi cristiani o celebrare riti per costume o abitudine.
    Seguace di Cristo è chi crede in alcune cose molto precise su Dio, Gesù, l’Aldilà, la Resurrezione, l’Eternità, la Sua Chiesa.
    Proprio questo vacilla. Il secolo scorso si è chiuso con una cultura abbondantemente de-cristianizzata.
    Il millennio si è aperto con masse di giovani che non sanno, che non imparano, che non trovano adulti capaci di trasmettere credo e memoria.

    Cuore immacolato, aiutaci tu!

  13. 13 African Observer September 21, 2009 at 08:59

    La Signora Gemma ha descritto molto bene una siuazione allucinante.E’ proprio vero che non rimane null’altro che un appello al Cuore Immacolato!


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




Traduci / Translate

My Patron Saint

Archangel Gabriel

God's Messenger



Another beautiful day! Praise the Lord.

September 2009
M T W T F S S
« Aug   Oct »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

THE LATIN MASS


The most beautiful thing this side of heaven!




FALANGI, TRUPPE, DIVISIONI CORAZZATE. ECCO CHE AVANZA IL NUOVO CATTOLICO: INNAMORATO DI GESU', INTRANSIGENTE, MOVIMENTISTA, IL CROCIATO DEI VALORI, IL SOLDATO DI CRISTO, UN CUORE TRADIZIONALISTA, AMANTE DELLA MESSA DI TUTTI I TEMPI ...



e-campagna: Io sto con il Papa

IL CANTO DEL PARADISO


Dopo due millenni di studi, di ricerche e di esplorazioni scientifiche, la genesi del canto gregoriano resta un mistero irrisolto


RELIGIOUS LIBERTY MIGHT BE SUPPOSED TO MEAN THAT EVERYBODY IS FREE TO DISCUSS RELIGION. IN PRACTICE IT MEANS THAT HARDLY ANYBODY IS ALLOWED TO MENTION IT.



PRAY THE ROSARY


The story of our salvation!







Blog Stats

  • 142,405 hits

Clipart

Recent Comments

Lost Bear on O Causa Nostrae Laetitiae
Margaret Rose Bradle… on O Causa Nostrae Laetitiae
Deana Dodds on O Causa Nostrae Laetitiae
Margaret Rose Bradle… on O Causa Nostrae Laetitiae
Judith Golden on O Causa Nostrae Laetitiae

Visitor locations – first year

Visitor locations – current year



IN HOC SIGNO VINCES




INDIFFERENTISM is a mortal sin; a condemned heresy. That's the Catholic view of the matter. INDIFFERENTISM paves the way to MORAL RELATIVISM. I have been accused of the opposite of ‘Indifferentism’, which is defined as ‘Rigorism’, and the charge is not without some merit. I believe in a rigorous following of Church doctrine and in strict accuracy in proper Catholic catechesis, and I openly attack watered-down Catholic doctrine and catechesis whenever and wherever I encounter it. Many friends scold me saying that for me it’s either my way or the highway. But here’s the thing … it’s not my way; I didn’t make up all (or any of) the rules of Catholicism. I’ve been told “you’re too rigid in your doctrine,” as if it were my doctrine. When it comes to Catholic catechesis, there is only one Church teaching, and it is represented in the Catechism of the Catholic Church. I’m prepared to defend any item in it, against any opponent. I draw the line at ‘indifferentism’ and ‘moral relativism’. All belief systems are not the same. The ones who push it the most are the ones who seek to replace it with something less. Again, indifferentism paves the way to moral decay. Don’t let it seep into your thinking. May you please God, and may you live forever.

“Oremus pro beatissimo Papa nostro Benedicto XVI: Dominus conservet eum, et vivificet eum, et beatum faciat eum in terra, et non tradat eum in animam inimicorum eius.”



Powered by WebRing®.
This site is a member of WebRing.
To browse visit Here.
Catholic Blogs Page




Italian Bloggers
Religion Blogs


Don't consider abortion ...


... give a child the chance to tell you how much life is appreciated



WARNING!!! This blog is heretic repellent ...


MODERN CATHOLICS SEE THE CHURCH AS AN ‘OLD-FASHIONED’ DISCRIMINATORY INSTITUTION OF WHICH THEY ARE ASHAMED – A TRADITIONAL CATHOLIC WILL DIE TO DEFEND IT.

MODERN CATHOLICS WOULD JUST AS SOON LEAVE THE CHURCH FOR A TRENDY ALTERNATIVE IF THEY DON’T GET THEIR WAY – A TRADITIONAL CATHOLIC WILL REMAIN UNTIL THE END OF TIME.


THE CHURCH MILITANT NOW, MORE THAN EVER, NEEDS STRONG WARRIORS.




The Catholic Church doesn’t need progressives, Nor does it need Reactionary Conservatives - It badly needs Catholic Traditionalists that practice faith, hope and charity. So don’t be shy! Come forward.

“When Christ at a symbolic moment was establishing His great society, He chose for its corner-stone neither the brilliant Paul nor the mystic John, but a shuffler, a snob, a coward - in a word, a man. And upon this rock He has built His Church, and the gates of Hell have not prevailed and will not prevail against it. All the empires and the kingdoms have failed because of this inherent and continual weakness, that they were founded by strong men and upon strong men. But this one thing - the historic Catholic Church - was founded upon a weak man, and for that reason it is indestructible. For no chain is stronger than its weakest link.”
(G.K. Chesterton)



Anno Sacerdotale

Pope Benedict XVI has declared a “Year for Priests” beginning with the Solemnity of the Sacred Heart of Jesus on June 19, 2009. The year will conclude in Rome with an international gathering of priests with the Holy Father on June 19, 2010.
******

Quest'anno sia anche un'occasione per un periodo di intenso approfondimento dell'identità sacerdotale, della teologia del sacerdozio cattolico e del senso straordinario della vocazione e della missione dei sacerdoti nella Chiesa e nella società.
******

Let your light so shine before men that, seeing your good works, they may glorify your Father in Heaven. (Matthew 5:16)
******

In Domino laudabitur anima mea.





"That sense of the sacred dogmas is to be faithfully kept which Holy Mother Church has once declared, and is not to be departed from under the specious pretext of a more profound understanding."- Pope Leo XIII, Testem Benevolentiae

Nessuno di noi entrerà in Paradiso senza portare con sé un fratello o una sorella. Ciascuno di noi deve uscire dalla folla e reggersi sulle proprie gambe, fiero di essere un Cattolico e capace di testimoniare la sua Fede.
Ci stiamo comportando come se la Fede Cattolica fosse un affare privato. Questo non è affatto vero. Penso che potremo andare molto, molto lontano, se riusciremo a convincere tutti i Cattolici a farsi carico della salvezza del mondo intero.
Il mondo ha bisogno di essere salvato e deve essere ciascuno di noi a farlo.




Cantate …


Cantate Domino canticum novum. Cantate Domino omnis terra. Cantate Domino et benedicite nomini Ejus. Annuntiate de die in diem salutare Ejus.

Causa nostrae laetitiae




“We can believe what we choose. We are answerable for what we choose to believe”.
(John Henry Newman)



Pueris manus imponit

Iesus vero ait eis - Sinite parvulos, et nolite eos prohibere ad me venire - talium est enim regnum caelorum.




“There is another essential aspect of Christianity: the interior, the silent, the contemplative, in which hidden wisdom is more important than practical organizational science, and in which love replaces the will to get visible results”.
(Thomas Merton)



Lo Spirito Santo


Uno dei Suoi nomi è "Consolatore"!




Confession

Confession heals, confession justifies, confession grants pardon of sin. All hope consists in confession. In confession there is a chance for mercy. Believe it firmly. Do not doubt, do not hesitate, never despair of the mercy of God. Hope and have confidence in confession.




“Almeno sei volte durante gli ultimi anni mi sono trovato nella situazione di convertirmi senza esitazione al cattolicesimo, se non mi avesse trattenuto dal compiere il gesto azzardato l'averlo già fatto”.
(G.K. Chesterton)



"Whatsoever I have or hold, You have given me; I give it all back to You and surrender it wholly to be governed by your will. Give me only your love and your grace, and I am rich enough and ask for nothing more."

(St. Ignatius of Loyola - Spiritual Exercises, #234)



"Mia madre è stata veramente una martire; non a tutti Gesù concede di percorrere una strada così facile, per arrivare ai suoi grandi doni, come ha concesso a mio fratello e a me, dandoci una madre che si uccise con la fatica e le preoccupazioni per assicurarsi che noi crescessimo nella fede".
J.R.R. Tolkien scrisse queste parole nove anni dopo la morte di sua madre.






Be on your guard; stand firm in the faith; be men of courage; be strong. (1 Corinthians 16:13)




“Beati sarete voi quando vi oltraggeranno e perseguiteranno, e falsamente diranno di voi ogni male per cagion mia. Rallegratevi ed esultate perché grande è la vostra ricompensa nei cieli”.