Sentimenti di inadeguatezza

Non li contiamo più gli uomini afflitti dal senso di inferiorità.

supermanNella sempre più assurda competizione per raggiungere posizioni di privilegio o di dominio,  molti restano al palo e coltivano sentimenti di inadeguatezza e di fallimento.  O sei primo o non sei nessuno – o spadroneggi in ogni dove o puoi sparire.  Una logica demenziale dove a perdere sono tutti, ma purtroppo, nella difficoltà di trovare punti di accoglienza e di vera fraternità, questa logica guadagna spazio e complica ancora di più il quadro umorale di tante persone.

Eppure l’unica strada percorribile, l’unica uscita di sicurezza è la riscoperta della comunità.

Immergendosi in una positiva rete di relazioni alimentate dal rispetto e da quella carica spirituale, che è insita nel Vangelo, il soggetto, compresso dal disagio di sentirsi nessuno e di non contare nulla o assai poco sulla scena di questo mondo, risale la corrente, capisce che non deve essere Superman per avere diritto di cittadinanza nella vita e comincia a svalutare ciò che prima gli sembrava essenziale.

Da lì è facile scoprire la bellezza del dono di sé e della condivisione di ogni vita umana, che ti capita di incontrare sulle strade della vita.  Chiediamoci con grande onestà quante volte abbiamo spianato la strada di persone, che avevano una bassa considerazione di sé ed erano entrate nella zona della sfiducia sistematica.

Riuscirci è davvero un grande atto d’amore che riapre le porte chiuse dell’anima.

Scrive Anselm Grun: “La guarigione del senso di inferiorità passa attraverso la comunione.  Non la concentrazione su se stessi, non la ricerca di riconoscimenti, ma la disponibilità di darsi agli altri, di condividere la loro vita.  Nella convivenza sento di avere valore, di essere un membro accettato dell’umanità”. 

11 Responses to “Sentimenti di inadeguatezza”


  1. 1 Evelina July 23, 2009 at 00:45

    E perchè mai ci dovremmo sentire inferiori? Se partiamo dal presupposto che ognuno di noi è unico, con le sue peculiarità, le sue capacità, non vedo proprio come ci si dovrebbe sentire inferiore a qualcuno.🙂
    Non esiste nessuno bravo in assoluto a fare tutto. Io sono bravissima in molte cose e pure una frana in tante altre, riconoscere i propri limiti è sempre positivo perchè aiuta a superarli ma non per questo ci si deve sentire inferiori a qualcuno, semmai il contrario, perchè chi è convinto di essere superiore non sente nemmeno la necessità di migliorarsi, e rimane sempre un povero illuso.😦

  2. 2 Brian July 23, 2009 at 01:43

    Siamo fatti a immagine di Dio – Dio è tre – una comunità in se stesso – in modo, ci sono ade essere in comunità.

    Dio vi benedica!

  3. 3 Stelvio July 23, 2009 at 09:56

    Evelina – ce ne sono tantissime di persone (specialmente di giovani che soffrono del complesso di inferiorità) tantissime! E il complesso di inferiorità porta alla solitudine.
    La causa? Tutti noi. Perchè quando diamo importanza alla bellezza fisica, all’essere popolari, all’essere magri a tutti i costi, a essere “in” a tutti i costi… beh, come si devono sentire tutti gli altri? La maggior parte. Inadeguati!!!

    Brian – come scrivi bene l’italiano!!! Magari conoscessi l’Inglese come tu scrivi l’Italiano… e che bel blog che hai. Kudos.
    Ma dimmi, gli Amish si trovano solo negli USA? Mi ha sempre affascinato il loro stile di vita.

    Saluti.

  4. 4 Antonella Oliver July 23, 2009 at 12:36

    I guess we are all to blame for having or giving others inferior complexes……part of our inherited sinful nature…..we treat others badly, we criticize them, we ridicule them……the magazines and TV make us dislike ourselves as they promote film stars and actor (actresses) etc..we see ourselves different…and we tend to isolate ourselves.
    If we only realize that we are made in Gods image and that He loves us for what we are so it does not matter what anyone else thinks…maybe we can overcome our complexes.
    It must start at an early stage to make a child accept himself/herself and to praise the child often…….not to criticise etc….

  5. 5 eremitica July 23, 2009 at 12:57

    Non siamo più in grado di accettarci come Dio ci ha pensati e creati e amati. Credo che il problema di fondo sia questo.

    Grazie Gabriella per essere passata dal mio blog. E’ un peccato che tanti smettano di seguire quel blog a causa di chi non riesce a discutere serenamente come un cristiano dovrebbe fare sempre. E’ lo stesso motivo per cui io ho abbandonato il forum Cattolici Romani e Facebook…sembra che noi cristiani non siamo più in grado di amarci come ci ha insegnato Cristo.

  6. 6 Cassiano July 23, 2009 at 13:01

    Vero. Io mi sento un alieno, nel senso non mi sento normale, perchè quelle che sono cose bellissime per me, mi rendo conto che sono una noia mortale e di una desolazione per tutti quelli che conosco..cose che si dai una volta ci stanno poi basta, 2 palle..
    E se nei miei sogni spero di trovare una persona con cui condividere tutto questo per essere la persona più felice del mondo, so benissimo che sono solo vaneggiamenti, che non ho mai visto nessuna o nessuno pensarla anche solo lontanamente come la vedo io..
    Così combatto tutti i giorni con l’essere brillanti a tutti i costi, trovare sempre la frase ok da dire, avere la camicia più yeah di tutti, andare lontano per divertirsi (che non ho mai capito perchè lontananza è sinonimo di divertimento..mah), aperitivo, dj, sballo, ragazze carine,e tutto il resto..(per me uno schifo solenne!)
    E io scappo da questo, ci provo lo giuro a restare ma non ci riesco è più forte di me, non mi diverto, non sto bene..ma scappando rimango solo e mi allontano ancora di più dal mondo!
    Penso che dovrei farmi curare ma da chi? come faccio a capire che cerco cose sbagliate? che cos’ho in testa?
    scusate ancora, ho trasposto i miei pensieri inconcludenti, ho scritto l’ennesimo papiro noioso ma anche se non lo leggerà nessuno almeno un pochino ho sfiatato.
    Un saluto a tutti ciao!

  7. 7 Antonella Oliver July 23, 2009 at 13:54

    Cassiano..there is nothing wrong with you…we are all different…that is the great thing……maybe you are called to be alone to discover what God wants with you in your life…..go to a retreat somewhere and get some spiritual guidance….

    Not everyone likes to go to dances etc and be always dressed in the (in-thing) to look cool etc…..

    I hope you meet the right person to share the same sentiments as yourself. God Bless

  8. 8 Mara July 23, 2009 at 21:10

    EREMITICA, è proprio vero quello che dici, semplice ma vero: Non siamo più in grado di accettarci come Dio ci ha pensati e creati e amati. Il problema di fondo è proprio questo.

    Mi sembra che ANTONELLA qui sopra dica la stessa cosa ma — con un nome italianissimo scrive in inglese ad un italiano —🙂

    CASSIANO, io credo che ognuno di noi abbia le sue insicurezze, che si porta avanti nel tempo e con le quali poi impara a convivere più che altro.
    Io, ad esempio, ho sempre la sensazione che gli altri mi “abbandoneranno” ed è una gran brutta paranoia. Perchè non mi sento mai importante abbastanza. Ma cerco di non darci peso, per quanto sia possibile. Io sono convinta che tu sia una gran bella persona, per niente inferiore agli altri, anzi, nel mondo d’oggi essere diverso dalla massa è un gran bene🙂

    Vi abbraccio.

  9. 9 Wolfang July 23, 2009 at 22:36

    Cassiano, ti propongo un test, una specie de sfida con te stesso. Chiudi a chiave nel tuo cassetto più nascosto il tuo modus vivendi. Non dico scappare perchè quando lo fai dura poco e ti rituffi nella noia! E’ ora che cambi vita, ma prima di tutto ambiente. Cerca di conoscere gente nuova, normale e semplice che non ha bisogno di sballo per sentirsi viva. Scopri intorno a quali valori gira la vita di cosi’ tante persone che hanno dato un senso alla propria vita. A proposito che vuoi farne della tua a lungo termine? Ascolta le loro storie di vita che affrontano con coraggio e speranza giorno dopo giorno,sicuramente hanno cose da insegnarti che ancora tu non sai. Non soffocare i tuoi affetti, impara a donare amore, tutti noi ne siamo capaci, atti piccoli per te ma pieni di speranza per chi li riceve. Non sai quanta gente aspetta solo questo da te ma tu passi e non lo capisci.Hai mai provato ad avvicinarti alla solitudine che affligge certe persone e scoprire che hanno solo bisogno di un gesto affettuoso? Hai mai parlato con persone che riescono ad esprimersi malamente a parole ma che riescono a raccontarti quanto amano , soffrono e hanno bisogno di aiuto attraverso l’espressione dei loro occhi? Queste sono vere esperienze e lezioni di vita che portano a conoscere sè stessi, a cambiare sè stessi per sentirsi bene nella propria pelle. Cosa che non mi sembra il tuo caso in questo periodo della tua vita.Speri di trovare una persona con cui condividere il tuo mondo, dici tu. Ma il tuo mondo non vedi che è una scatola vuota, piena di gente vuota e di cose effimere ? Per cambiare ci vogliono convinzione e alcuni sacrifici e tu sai bene quali devi affrontare ma non ne trovi il coraggio. Svegliati e dimostra quanto vali e smettila di fare la vittima dell’umanità , questa non ha tempo per ascoltarti. Ti lascia solo, ma tu sai bene il da farsi. Quel mondo che cerchi te lo devi creare tu, ecco la soluzione al tuo problema che in molti hanno risolto prima di te.

  10. 10 Cinzia July 24, 2009 at 02:39

    Caro Cassiano – stai tranquillo che non sei l’unica persona al mondo a pensarla come la pensi tu!! Siamo tutti un po’ diversi … ed essere “molto diverso” e vivere in maniera “contro corrente” oggigiorno non e” affatto un male!! Credimi.

    Io ho imparato questo dopo piu’ di 40 anni di vita !!! (sono un po’ lenta …..🙂

    Neanche a me sono mai piaciuti i bar, il DJ, la musica pop o rock, l’atmosfera dei “pub” come li chiamano qui in Australia dove la maggioranza delle persone va a ubriacarsi ogni fine settimana …. ecc. nemmeno da giovane mi piacevano quelle cose li.

    Ora trovo che mi piace la solitudine, mi piace stare sola durante il giorno mentre la famiglia e a scuola o in ufficio. Non sono un’eremita, mi piace anche preparare tavolate e trascorrere domeniche con degli amici …. e mi piace viaggiare (si anche da sola).

    Adesso trovo che non ho paura di “dire la mia” – anche se spesso mi ritrovo sola contro tutto il mondo con i miei discorsi e la mia fede !!! Non m’importa piu’ niente cosa ne pensano gli altri che sono “diversa” o “pazza” o altro.

    Devi essere fiero di chi sei e delle cose che sono importanti per te. Non diventare una “pecora” come tanti che seguono tutto quello che va di moda senza fermarsi mai, nemmeno per un istante, a contemplare se quello che seguono e’ bello, o giusto ecc.

    Sono sicurissima che quando meno te lo aspetti, arrivera’ una persona ideale per te e che condivide il tuo modo di vivere e di essere. E anche se non condivide tutto …. almeno avra’ il rispetto per te e l’accettazione di chi sei tu come individuo.

    Per finire, scusa il mio italiano abbastanza pessimo, ma ahime’ sono tanti anni che vivo lontana dalla mia amata patria – e mi tocca comunicare in inglese, essendo questo un paese del Commonwealth.

    Ciao e auguri di ogni bene per il tuo futuro … ricordati c’e’ sempre Gesu’ con cui parlare e a cui rivolgersi. Nessuno ci conosce e ci capisce come Lui –

  11. 11 Antonella Oliver July 24, 2009 at 11:34

    Mara…..si sono italiana ma ho sempre vissuto in Africa..poi mio marito e’ inglese….allora il mio italiano non e’ buono ecc dopo tanti anni di non parlare italiano……preferisco esprimermi in inglese….e scrivere in inglese…….ciao


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




Traduci / Translate

My Patron Saint

Archangel Gabriel

God's Messenger



Another beautiful day! Praise the Lord.

July 2009
M T W T F S S
« Jun   Aug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

THE LATIN MASS


The most beautiful thing this side of heaven!




FALANGI, TRUPPE, DIVISIONI CORAZZATE. ECCO CHE AVANZA IL NUOVO CATTOLICO: INNAMORATO DI GESU', INTRANSIGENTE, MOVIMENTISTA, IL CROCIATO DEI VALORI, IL SOLDATO DI CRISTO, UN CUORE TRADIZIONALISTA, AMANTE DELLA MESSA DI TUTTI I TEMPI ...



e-campagna: Io sto con il Papa

IL CANTO DEL PARADISO


Dopo due millenni di studi, di ricerche e di esplorazioni scientifiche, la genesi del canto gregoriano resta un mistero irrisolto


RELIGIOUS LIBERTY MIGHT BE SUPPOSED TO MEAN THAT EVERYBODY IS FREE TO DISCUSS RELIGION. IN PRACTICE IT MEANS THAT HARDLY ANYBODY IS ALLOWED TO MENTION IT.



PRAY THE ROSARY


The story of our salvation!







Blog Stats

  • 142,473 hits

Clipart

Recent Comments

Lost Bear on O Causa Nostrae Laetitiae
Margaret Rose Bradle… on O Causa Nostrae Laetitiae
Deana Dodds on O Causa Nostrae Laetitiae
Margaret Rose Bradle… on O Causa Nostrae Laetitiae
Judith Golden on O Causa Nostrae Laetitiae

Visitor locations – first year

Visitor locations – current year



IN HOC SIGNO VINCES




INDIFFERENTISM is a mortal sin; a condemned heresy. That's the Catholic view of the matter. INDIFFERENTISM paves the way to MORAL RELATIVISM. I have been accused of the opposite of ‘Indifferentism’, which is defined as ‘Rigorism’, and the charge is not without some merit. I believe in a rigorous following of Church doctrine and in strict accuracy in proper Catholic catechesis, and I openly attack watered-down Catholic doctrine and catechesis whenever and wherever I encounter it. Many friends scold me saying that for me it’s either my way or the highway. But here’s the thing … it’s not my way; I didn’t make up all (or any of) the rules of Catholicism. I’ve been told “you’re too rigid in your doctrine,” as if it were my doctrine. When it comes to Catholic catechesis, there is only one Church teaching, and it is represented in the Catechism of the Catholic Church. I’m prepared to defend any item in it, against any opponent. I draw the line at ‘indifferentism’ and ‘moral relativism’. All belief systems are not the same. The ones who push it the most are the ones who seek to replace it with something less. Again, indifferentism paves the way to moral decay. Don’t let it seep into your thinking. May you please God, and may you live forever.

“Oremus pro beatissimo Papa nostro Benedicto XVI: Dominus conservet eum, et vivificet eum, et beatum faciat eum in terra, et non tradat eum in animam inimicorum eius.”



Powered by WebRing®.
This site is a member of WebRing.
To browse visit Here.
Catholic Blogs Page




Italian Bloggers
Religion Blogs


Don't consider abortion ...


... give a child the chance to tell you how much life is appreciated



WARNING!!! This blog is heretic repellent ...


MODERN CATHOLICS SEE THE CHURCH AS AN ‘OLD-FASHIONED’ DISCRIMINATORY INSTITUTION OF WHICH THEY ARE ASHAMED – A TRADITIONAL CATHOLIC WILL DIE TO DEFEND IT.

MODERN CATHOLICS WOULD JUST AS SOON LEAVE THE CHURCH FOR A TRENDY ALTERNATIVE IF THEY DON’T GET THEIR WAY – A TRADITIONAL CATHOLIC WILL REMAIN UNTIL THE END OF TIME.


THE CHURCH MILITANT NOW, MORE THAN EVER, NEEDS STRONG WARRIORS.




The Catholic Church doesn’t need progressives, Nor does it need Reactionary Conservatives - It badly needs Catholic Traditionalists that practice faith, hope and charity. So don’t be shy! Come forward.

“When Christ at a symbolic moment was establishing His great society, He chose for its corner-stone neither the brilliant Paul nor the mystic John, but a shuffler, a snob, a coward - in a word, a man. And upon this rock He has built His Church, and the gates of Hell have not prevailed and will not prevail against it. All the empires and the kingdoms have failed because of this inherent and continual weakness, that they were founded by strong men and upon strong men. But this one thing - the historic Catholic Church - was founded upon a weak man, and for that reason it is indestructible. For no chain is stronger than its weakest link.”
(G.K. Chesterton)



Anno Sacerdotale

Pope Benedict XVI has declared a “Year for Priests” beginning with the Solemnity of the Sacred Heart of Jesus on June 19, 2009. The year will conclude in Rome with an international gathering of priests with the Holy Father on June 19, 2010.
******

Quest'anno sia anche un'occasione per un periodo di intenso approfondimento dell'identità sacerdotale, della teologia del sacerdozio cattolico e del senso straordinario della vocazione e della missione dei sacerdoti nella Chiesa e nella società.
******

Let your light so shine before men that, seeing your good works, they may glorify your Father in Heaven. (Matthew 5:16)
******

In Domino laudabitur anima mea.





"That sense of the sacred dogmas is to be faithfully kept which Holy Mother Church has once declared, and is not to be departed from under the specious pretext of a more profound understanding."- Pope Leo XIII, Testem Benevolentiae

Nessuno di noi entrerà in Paradiso senza portare con sé un fratello o una sorella. Ciascuno di noi deve uscire dalla folla e reggersi sulle proprie gambe, fiero di essere un Cattolico e capace di testimoniare la sua Fede.
Ci stiamo comportando come se la Fede Cattolica fosse un affare privato. Questo non è affatto vero. Penso che potremo andare molto, molto lontano, se riusciremo a convincere tutti i Cattolici a farsi carico della salvezza del mondo intero.
Il mondo ha bisogno di essere salvato e deve essere ciascuno di noi a farlo.




Cantate …


Cantate Domino canticum novum. Cantate Domino omnis terra. Cantate Domino et benedicite nomini Ejus. Annuntiate de die in diem salutare Ejus.

Causa nostrae laetitiae




“We can believe what we choose. We are answerable for what we choose to believe”.
(John Henry Newman)



Pueris manus imponit

Iesus vero ait eis - Sinite parvulos, et nolite eos prohibere ad me venire - talium est enim regnum caelorum.




“There is another essential aspect of Christianity: the interior, the silent, the contemplative, in which hidden wisdom is more important than practical organizational science, and in which love replaces the will to get visible results”.
(Thomas Merton)



Lo Spirito Santo


Uno dei Suoi nomi è "Consolatore"!




Confession

Confession heals, confession justifies, confession grants pardon of sin. All hope consists in confession. In confession there is a chance for mercy. Believe it firmly. Do not doubt, do not hesitate, never despair of the mercy of God. Hope and have confidence in confession.




“Almeno sei volte durante gli ultimi anni mi sono trovato nella situazione di convertirmi senza esitazione al cattolicesimo, se non mi avesse trattenuto dal compiere il gesto azzardato l'averlo già fatto”.
(G.K. Chesterton)



"Whatsoever I have or hold, You have given me; I give it all back to You and surrender it wholly to be governed by your will. Give me only your love and your grace, and I am rich enough and ask for nothing more."

(St. Ignatius of Loyola - Spiritual Exercises, #234)



"Mia madre è stata veramente una martire; non a tutti Gesù concede di percorrere una strada così facile, per arrivare ai suoi grandi doni, come ha concesso a mio fratello e a me, dandoci una madre che si uccise con la fatica e le preoccupazioni per assicurarsi che noi crescessimo nella fede".
J.R.R. Tolkien scrisse queste parole nove anni dopo la morte di sua madre.






Be on your guard; stand firm in the faith; be men of courage; be strong. (1 Corinthians 16:13)




“Beati sarete voi quando vi oltraggeranno e perseguiteranno, e falsamente diranno di voi ogni male per cagion mia. Rallegratevi ed esultate perché grande è la vostra ricompensa nei cieli”.